Nella Legge di Bilancio 2018, è stata inserita un’importante novità riguardante le detrazioni per il trasporto pubblico locale.

Fino al 31 dicembre del 2017 non era possibile in fase di dichiarazione dei redditi, portare in detrazione l’abbonamento per il trasporto pubblico. La Legge di Bilancio 2018, ha cambiato questo schema inserendo una nuova possibilità per coloro che usano i mezzi pubblici.

A far data dal 01 gennaio 2018 è possibile portare in detrazione l’abbonamento di bus, metro o treni.

La norma non fa riferimento a categorie di trasporto pubblico specifiche quindi, sarà possibile richiedere la detrazione per ogni tipologia di abbonamento riguardante i trasporti.

La normativa da un nuovo e forte impulso per le aziende che attuano politiche di welfare aziendale utilizzando piattaforme come Wel-Don.

Esse, potranno permettere ai propri dipendenti di richiedere il rimborso della spesa sostenuta. Attraverso Wel-Don  è possibile presentare la ricevuta d’acquisto dell’abbonamento per il trasporto pubblico. Il rimborso verrà inserito nella Busta Paga successiva.

La nuova disposizione interessa non solo i dipendenti che utilizzano i mezzi pubblici, ma anche i datori di lavoro.

Questi ultimi potranno portare in deduzione totale le spese sostenute per il rimborso dei titoli di viaggio dei propri dipendenti. La somma sarà esentasse e non parteciperà alla formazione di reddito a fini fiscali.