Il Ministero del Lavoro, nell’ambito della riorganizzazione della disciplina per il distacco transnazionale dei lavoratori, ha definito le nuove procedure e istruzioni operative per la compilazione del nuovo modello “UNI_DISTACCO_UE”, la cui entrata in vigore è prevista per il 26 dicembre 2016.

Il Decreto è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale dello scorso 27 ottobre, n°252, in attuazione della direttiva europea 67 del 2014 sul distacco transnazionale dei lavoratori.

L’obbligo di effettuare la comunicazione in caso di distacco transnazionale si applicherà a tutti i datori di lavoro stranieri o appartenenti a Paesi Ue che distaccano i propri lavoratori in Italia. Il decreto stabilisce che il prestatore di servizi (definito come: impresa stabilita in Paese membro Ue o in un Paese terzo che distacca lavoratori in Italia) dovrà effettuare la comunicazione obbligatoria di inizio distacco almeno 24 ore prima dell’evento, mentre, eventuali variazioni dovranno essere trasmesse entro 5 giorni dal verificarsi dell’evento. Tale adempimento dovrà avvenire tramite apposito modello “UNI_DISTACCO_UE” disponibile sul sito internet del Ministero del Lavoro www.lavoro.gov.it.

Riferimenti:

Direttiva Ue 67/2014

http://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/?uri=CELEX:32014L0067

Gazzetta Ufficiale n° 252 del 27 ottobre 2016

http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2016/10/27/16A07698/sg

logo_Donati_R