Il DL 4/2019 convertito nella Legge 26/2019 ha sancito l’entrata in vigore del Reddito di Cittadinanza che era stato argomento chiave del webinar del 24 gennaio 2019. Clicca qui e registrati alla newsletter per non perdere i prossimi eventi organizzati da Studio Donati

Si tratta di una nuova misura di sostegno al reddito e all’ inserimento nel mondo del lavoro introdotta da aprile 2019. I destinatari dell’intervento sono i nuclei familiari in possesso, al momento della presentazione della domanda e per tutta la durata del beneficio, dei requisiti previsti dalla normativa.

Requisiti:

· Essere cittadini UE oppure titolari di un permesso di soggiorno o essere residenti in Italia da almeno 10 anni di cui gli ultimi 2 anni in modo continuativo
· ISEE inferiore a 9.360 euro

· Possedere un patrimonio immobiliare (esclusa l’abitazione principale) inferiore a 30.000 euro

· Patrimonio mobiliare inferiore a 6.000 accresciuta di 2.000 per ogni componente del nucleo familiare fino ad un massimo di 10.000; detto importo è incrementato di 1.000 per ogni figlio successivo al primo. Tali limiti sono incrementati di ulteriori 5.000 per ogni componente con disabilità

· Reddito familiare inferiore alla soglia di 6.000 annui

· Nessun familiare deve essere intestatario o averne piena disponibilità di autoveicoli immatricolati nei sei mesi antecedenti la richiesta e con cilindrata superiore ai 1600 cc nonché di motoveicoli con cilindrata superiore ai 250 cc; è fatta eccezione per i veicoli con agevolazione fiscale per persone con disabilità

Esclusioni:

· Soggetti in stato detentivo
· Nuclei familiari con soggetti disoccupati a seguito di dimissioni volontarie nei 12 mesi precedenti alla richiesta – è fatta eccezione per le dimissioni giusta causa

Per valutare i requisiti reddituali e patrimoniali necessari nonché la misura della prestazione spettante l’INPS ha predisposto, sul sito dell’istituto, un simulatore al qual possono accedere cittadini e CAF.

Per utilizzare il simulatore è necessario indicare il codice fiscale del richiedente ed altre informazioni non presenti in ISEE come ad esempio gli altri trattamenti in godimento o la rata del mutuo.

Il simulatore può essere utilizzato tramite i dati di una DSU valida oppure tramite ISEE autodichiarato ed è in grado di indicare i valori soglia previsti per ciascun requisito previsto dalla normativa ed i valori simulati. Se il soggetto è in possesso dei requisiti, il simulatore fornisce indicazioni circa l’importo mensile ed annuo simulato del reddito di cittadinanza.

E’ prevista la decadenza dal Reddito di Cittadinanza nel caso in cui un componente del nucleo familiare:

· Non effettui la Dichiarazione di Immediata Disponibilità al lavoro

· Non sottoscriva il Patto per il lavoro ovvero il Patto di inclusione sociale

· Non partecipi alle iniziative di carattere formativo o di riqualificazione

· Non partecipi ai progetti istituiti dal comune di residenza

· Rifiuti un’offerta congrua dopo averne già rifiutate due o comunque dopo 12 mesi di fruizione del beneficio

· Decadenza con efficacia retroattiva in caso di dichiarazioni false

· Mancanza della comunicazione di variazioni di reddito o composizione del nucleo familiare intervenute dopo la richiesta